lunedì 3 maggio 2010

Buio. Luce. Azione.


Buio.

Non ho voglia. Non ho voglia di niente. Non mi interessa niente. Non so perchè. E non lo voglio neanche sapere. Quando la gente mi parla non ascolto. Non mi importa niente di nessuno. Succedono disastri continui nel mondo, ma io non ne so niente. Non guardo un telegiornale e non leggo nessun quotidiano. Faccio finta di sapere le cose, ma se qualcuno me le chiede nel dettaglio, io rimango sul vago. Sono indolente. E pigro. Mi stufo di tutto e lo faccio subito. Sono solo. E mi piace, essere solo. Mi gusto la mia tetraggine. Non mi faccio la barba, non mi curo. Rispondo male a tutti. Litigo con le persone per strada. Le insulto. Cerco lo scontro fisico. Ecco, forse l'ho trovato...

Luce.

E' mattina. Mi sveglio tutto sudato. Lei è addosso a me. Ha invaso la mia parte di letto, come sempre. Però mi stringe e mi accarezza. Profuma di buono, come quei biscotti appena sfornati. Ci perdiamo nel nostro amore, incuranti di tutto quello che ci circonda. Prima di abbandonarmi alla sua folle passione, un ultimo pensiero. Che sogno di merda. Niente più Bounty, la sera tardi. Lo giuro.

Azione.

...no, quello che è successo non posso descriverlo a parole. Solo con una sigla. VM.


Nessun commento:

Posta un commento