mercoledì 14 aprile 2010

Boogeyman

I bambini hanno paura di tante cose. Il buio, la solitudine, gli animali... E' normale, sono piccoli e sanno poco della vita. Però anche gli adulti hanno delle paure. Più evolute e particolari, ma sempre paure sono. Io non ho paura di molte cose. Forse perchè sono incosciente. Ma una paura me la tiro dietro da molti anni. La paura dell'uomo nero. Io temo l'uomo nero. Mi fa paura perchè lo conosco. Molto bene, in effetti. L'uomo nero si nasconde. Non lo puoi vedere tutti i giorni. Sonnecchia tranquillo, e quando meno te l'aspetti ti si piazza davanti. Blocca il tuo percorso. Ti inibisce, con la sua sola presenza. L'uomo nero è cattivo, subdolo ed egoista. Mette sempre sè stesso innanzi a tutti. Non gli interessa niente di nessuno. Ti da la colpa di tutto ciò che è negativo, e se hai bisogno di aiuto ti volta le spalle. Gode delle tue difficoltà. se la prende con la persona più debole della famiglia per dimostrarti la sua forza. Si diverte a provocare il tuo dolore per aumentare la sua potenza distruttrice. E non ti da ne motivi ne spiegazioni riguardo le sue gesta malefiche. Anzi, ci sguazza quando sa di fare qualcosa che ti ferisce. Poi, magari, si ravvede un pò, e pretende che tu lo perdoni. Io lo conosco benissimo, l'uomo nero. Ci ho abitato insieme per 26 anni. Ho vissuto con lui tutti i momenti significativi della mi vita. E, forse, un pò gli somiglio. Stesso fisico, stessa altezza. Stessa voce e stesso sguardo. Quando sono caduto in depressione, mi sono comportato un pò come lui. E ho anche provato piacere, nell'essere io l'uomo nero. Ma me ne sono accorto in tempo, e ho cercato di rimediare. Ci ho provato, almeno. Ora, io e l'uomo nero non viviamo più insieme e non ci vediamo molto. Quando succede, lui st nascosto dietro la sua maschera e mi sorrie sornione. Parliamo e scherziamo del piùe del meno. Ma io lo so. Lo sento. Lui è sempre li. In attesa. Come una belva che aspetta senza fretta la sua preda. Smania per ferirmi di nuovo. Non vede l'ora di colpirmi alle spalle ed abbattermi definitivamente. Però...però lui non sa che ora sono più forte. Più pronto. E che, soprattutto, non ho più paura dell'uomo nero e della sua ombra fatta di dolore, indifferenza, spregio e cattiveria. No, non ho più paura. Bè, quasi.

2 commenti:

  1. "quasi paura" è meglio di "paura".
    Quasi Paura ti permette di tenere le orecchie e gli occhi bene aperti, di non abbassare la guardia, di non farti cogliere di sopresa.

    Quasi Paura è Quasi Normale.

    RispondiElimina
  2. Vero...e io sto sempre all'erta e sono pronto a lottare stavolta...ti ringrazio per la fiducia

    RispondiElimina