domenica 14 marzo 2010

La notte delle streghe


E' notte. La notte delle streghe e dei fantasmi. Infatti ho paura. Ma non dei mostri. Ho paura di me stesso e del futuro. Del futuro che sarà. Perchè questa notte è importante. Fondamentale. Salgo le scale. La vernice beige delle scale non mi tranquillizza. Ma lei, un pò si. Quando sorride mi sento più sicuro. Quando le sorrido mi sento più sereno. Ma l'angoscia, appena si gira e mi lascia solo, risale. Come una marea. Ma poi lei torna. Torna su un veliero. Mi porta in acque scure e profonde. Ma tiene il timone con la sua mano ferma. E dolce. La notte delle streghe e dei fantasmi prosegue, è ormai all'apice. Ma noi siamo già nella nostra notte. Quella dei sogni.

Nessun commento:

Posta un commento